COMUNITÀ PROPEDEUTICA

Alla luce dell’esperienza accumulata negli ultimi decenni, è acquisito il ricono-scimento della necessità di dedicare interamente un periodo di tempo - ordinaria-mente non inferiore a un anno e non superiore a due - alla preparazione di carattere introduttivo, in vista della successiva formazione sacerdotale o, invece, della decisione di intraprendere un diverso cammino di vita.  

La propedeutica è una tappa formativa indispensabile, con una sua specificità.

L’obiettivo principale consiste nel porre solide basi alla vita spirituale e nel favorire una maggiore conoscenza di sé per la crescita personale. Per l’iniziazione e la maturazione della vita spirituale sarà necessario soprattutto avviare i seminaristi alla preghiera attraverso la vita sacramentale, la Liturgia delle Ore, la familiarità con la Parola di Dio, la quale va considerata anima guida del cammino, il silenzio, l’orazione mentale, la lettura spirituale. Inoltre, questo tempo è propizio per una prima e sintetica conoscenza della dottrina cristiana attraverso lo studio del Catechismo della Chiesa Cattolica e per sviluppare la dinamica del dono di sé nell’esperienza parrocchiale e caritativa. Infine, la fase propedeutica potrà essere utile per un eventuale completamento della formazione culturale.

    Gli studi della tappa propedeutica rimangono nettamente distinti da quelli filosofici.

 

(Orientamenti e norme per i seminari, 3a ediz., 47-50).

I giovani che quest'anno formano

la comunità propedeutica sono 6

Arcidiocesi di Potenza-Muro Lucano-Marsico Nuovo: n. 2

Arcidiocesi di Matera-Irsina: n. 2

Diocesi di Tursi-Lagonegro: n. 1

Diocesi di Melfi-Rapolla-Venosa: n. 1

Seguici
  • Facebook
  • YouTube
dedicato a
don Giuseppe De Luca
"Uomo cristiano e prete",
ha segnato in maniera forte
la riflessione culturale nella società
e nella Chiesa italiana  dei decenni
che hanno preparato il grande evento
del Concilio Vaticano II

© 2023 by DO IT YOURSELF. Proudly created with Wix.com