LA CARITAS DELLE CHIESE DI BASILICATA

Di Fabio Vena,

(Seminarista V anno).


Come essere vicino alle povertà della nostra regione




Il 23 novembre 2018 il GAMIS del Seminario Maggiore di Basilicata ha proposto a tutta la comunità un incontro con Mons. Vincenzo Carmine Orofino, vescovo di Tursi-Lagonegro, in occasione della II giornata mondiale dei poveri - «Questo povero grida e il Signore lo ascolta» (Sal 34,7) - per conoscere la realtà delle caritas diocesane lucane e il loro impegno a servizio dei bisognosi. Prima di considerare in modo più specifico l’identità e la funzione della Caritas diocesana, mons. Orofino ha ricordato che siamo chiamati tutti a vivere la carità perché essa è il centro della fede cristiana: “Dio è amore; chi sta nell’amore dimora in Dio e Dio dimora in lui” (1Gv 4,16). Il movimento della carità non deriva dai propri sforzi ma dall’incontro con il Dio di Gesù Cristo che è amore; infatti Benedetto XVI in Deus Caritas est 1 afferma: “All'inizio dell'essere cristiano non c'è una decisione etica o una grande idea, bensì l'incontro con un avvenimento, con una Persona, che dà alla vita un nuovo orizzonte e con ciò la direzione decisiva”.

La carità dunque è essenziale alla vita della chiesa

al pari della liturgia e dell’ evangelizzazione e testimoniarla sia a livello personale che comunitario, non può essere un optional ma una forte necessità. Dopo questa breve premessa, mons. Orofino è passato ad evidenziare l’importanza del servizio reso dalle caritas diocesane lucane (e quindi dalle caritas parrocchiali). La caritas diocesana è l’organismo pastorale di una Chiesa particolare che ha lo scopo di promuovere la testimonianza della carità della comunità ecclesiale, in vista dello sviluppo integrale dell’uomo con particolare attenzione agli ultimi. Il coordinamento diocesano della caritas è tenuto dal Vescovo che insieme ad un’equipe cerca di perseguire i seguenti obiettivi: educare a vivere la dimensione del dono, rispondere con competenza ai bisogni delle persone, sviluppare più centri di ascolto nei territori e promuovere una diffusa capacità di ascolto nelle parrocchie. In Basilicata in quasi tutte le parrocchie è attiva una caritas impegnata ad ascoltare il grido del povero e non solo a soddisfare i suoi bisogni materiali. Molti sono i centri di ascolto in cui sono presenti operatori sociali che con competenza accolgono e con il cuore ascoltano quanti si trovano ad affrontare situazioni di disagio.

0 visualizzazioni
Seguici
  • Facebook
  • YouTube
dedicato a
don Giuseppe De Luca
"Uomo cristiano e prete",
ha segnato in maniera forte
la riflessione culturale nella società
e nella Chiesa italiana  dei decenni
che hanno preparato il grande evento
del Concilio Vaticano II

© 2023 by DO IT YOURSELF. Proudly created with Wix.com