Antichi e sempre nuovi

Aggiornato il: 20 feb 2019

Di Vincenzo Di Tomaso,

(Seminarista V anno).


Gli Esercizi ovvero ritornare all’essenziale per ascoltare la voce del Signore e conoscere la sua volontà su ciascuno di noi! Il tema di questo anno: “La vita paradossale del prete” ovvero il Regno di Dio affidato alla nostra vita, alla nostra appassionata testimonianza!



Inizia un nuovo anno formativo per la comunità del Seminario!

Dopo i giorni di programmazione, come di consueto, viviamo insieme gli Esercizi Spirituali.

Ma cosa sono gli Esercizi Spirituali? Sono un tempo in cui, in un luogo diverso da quello abituale, aiutati da un predicatore, lontani da qualsiasi preoccupazione momentanea, nel silenzio, si cerca di ritornare all’essenziale della propria vita, facendo sintesi di quanto avvenuto e aprendosi a quanto avverrà. La Chiesa considera gli Esercizi Spirituali una pratica fondamentale per chi è in un discernimento vocazionale o si prepara a ricevere qualsiasi grado dell’Ordine Sacro. Il Diritto Canonico ne prescrive persino l’obbligatorietà in questi momenti delicati per la formazione.

In realtà sono più di una prescrizione canonica: sono una esigenza spirituale!


Ma scendiamo nel concreto dei nostri Esercizi!

È un tempo …. “opportuno”

I nostri esercizi sono durati cinque giorni, dal 17 al 21 settembre. Aggiungo la specificazione di “opportuno” perché gli Esercizi Spirituali si configurano come tempo proficuo per ritornare al centro della propria vita, all’essenziale. Per questo il nostro Seminario sceglie di vivere gli Esercizi all’inizio dell’anno formativo: per riprendere quel cammino, compiuto a passo più disteso nel tempo delle vacanze, orientato verso la santità e vissuto nel presente per mezzo di una vocazione attuativa.

In un luogo diverso da quelli quotidiani …

Quest’anno il luogo designato dalla nostra Equipe Formativa si trova in Puglia, più precisamente a Selva di Fasano. Ad ospitarci è stata la comunità delle suore delle “Figlie della Carità”, presso la struttura “Trullo dell’Immacolata”, locata proprio sopra il rinomato Zoo-Safari di Fasano.

Aiutati da un predicatore …

Già conosciuto, padre Fabio Pallotta, guanelliano, che accompagna spiritualmente i pellegrini di Santiago de Compostela, si è reso disponibile a offrirci spunti di meditazione e provocazione per la vita spirituale di ognuno noi e per la vita della comunità scegliendo alcuni brani dal Vangelo di Matteo. Il tema è stato “la vita paradossale del prete”, affrontato alla luce di testi biblici “paradossali”, cioè in una certa opposizione con la logica del mondo.

Lontani da ogni preoccupazione momentanea, nel silenzio, si cerca di ritornare all’essenziale della propria vita, facendo sintesi di quanto avvenuto e aprendosi a quanto avverrà.

Anche quest’anno gli Esercizi Spirituali sono stati un momento fondamentale per la vita di noi seminaristi all’interno della Chiesa, in quanto hanno attivato “nuovi processi” nel grande percorso che vede tutti aperti allo Spirito e impegnati nella conformazione a Cristo!

83 visualizzazioni
Seguici
  • Facebook
  • YouTube
dedicato a
don Giuseppe De Luca
"Uomo cristiano e prete",
ha segnato in maniera forte
la riflessione culturale nella società
e nella Chiesa italiana  dei decenni
che hanno preparato il grande evento
del Concilio Vaticano II

© 2023 by DO IT YOURSELF. Proudly created with Wix.com